Vacanze Pasqua 2018: come farsele raccontare dai propri alunni in francese

Abstract

 

La L2 non è solo una materia scolastica, ma una lingua viva e la finalità principale della disciplina è di permettere agli studenti di interagire in situazioni reali. Questo è quanto dovremmo prefiggerci di far comprendere ai nostri alunni come docenti di lingua straniera.

Al rientro dalle brevi vacanze pasquali potremmo approfittare della prima lezione di Francese per rompere il ghiaccio e riprendere il lavoro attraverso una conversazione-gioco sulle vacanze trascorse.

Partendo dalle immagini che coinvolgono, suscitano emozione e creano partecipazione, si prova ad indovinare la meta presunta di una vacanza.

Il resto verrà di conseguenza, come un fluire di domande e risposte nei gruppi di lavoro, complice la voglia di raccontare vacanze reali o presunte.

Tenendo conto delle domande si scriverà un breve testo narrativo avente come tema le vacanze: si dovrà precisare il luogo, il periodo, i mezzi di trasporto utilizzati per gli spostamenti, i monumenti visitati e le attività svolte.

Il gioco finale in gruppi sarà anche arricchito da azioni mimate e prevederà l’attribuzione di punteggi per determinare un vincitore.

Carla Sacchi

Effettua la registrazione gratuita sul portale www.tuttoscuola.com per visionare l’intera UA clicca qui

I commenti sono chiusi