Progettare per competenze. Gesti d’amore

di Giorgio Bellodi, Giada Fricano

Si propone un’altra Unità di apprendimento che rientra nell’attività di potenziamento delle competenze che un Istituto Comprensivo ha realizzato per migliorare la qualità dell’insegnamento e che è stata illustrata in un precedente articolo Progetto VSQ: una esperienza

La presente UA, ideata per rafforzare soprattutto le competenze linguistiche, segue nella descrizione i punti essenziali della scheda di progettazione e riporta, a titolo esemplificativo, dei materiali utilizzati dai docenti per la verifica e la valutazione, oltre ad alcuni elaborati dei ragazzi realizzati nelle diverse fasi del percorso e a conclusione del lavoro.

TITOLO: Gesti d’amore

DATI IDENTIFICATIVI        

Anno scolastico: 2012/2013

Scuola: I.C. Castel Goffredo (Mantova)

Destinatari: 3ª A – 3ª D

Insegnanti coinvolti: Giorgio Bellodi, Giada Fricano, Alfio Milazzo.

COMPITO UNITARIO IN SITUAZIONE
Scrivere, sul giornalino scolastico, un articolo in cui venga pubblicizzato il concorso fotografico ‘Gesti d’amore…in un click’, indetto dall’associazione AGESTI (http://www.agesti.it/). Dopo aver redatto l’articolo, corredarlo di una o più immagini esplicative del discorso affrontato.

COMPETENZE ATTESE

COMPETENZE TRASVERSALI:

Imparare ad imparare:

  • organizzare il proprio apprendimento, individuando, scegliendo ed utilizzando varie fonti e varie modalità di informazione e di formazione (formale, non formale ed informale), anche in funzione dei tempi disponibili, delle proprie strategie e del proprio metodo di studio e di lavoro.

Riconoscere ed imparare ad applicare il valore della cooperazione:

  • interagire in gruppo, comprendendo i diversi punti di vista, valorizzando le proprie e le altrui capacità, gestendo la conflittualità, contribuendo all’apprendimento comune ed alla realizzazione delle attività collettive, nel riconoscimento dei diritti fondamentali degli altri.

ITALIANO:

  • Leggere, analizzare e comprendere testi scritti;
  • Produrre testi scritti in relazione a diversi scopi comunicativi.

ARTE E IMMAGINE:

  • Capire la funzione e il significato della fotografia;
  • Leggere le opere attraverso gli elementi del linguaggio visivo.

CONTESTO DI LAVORO

Al fine di favorire la partecipazione di tutti gli studenti, evitando che quelli più capaci o intraprendenti monopolizzino l’attività di gruppo e che quelli con scarsa motivazione o più timidi rimangano passivi, le varie fasi del percorso didattico proposto verranno organizzate secondo una modalità di cooperative learning.

TEMPI

7 h. approfondimento linguistico (19ª ora);
2 h. approfondimento linguistico (classi aperte);
3 h. verifica sommativa (1 h. approfondimento linguistico + 2 h. italiano)

DISCIPLINE COINVOLTE

Italiano
Arte e immagine

OBIETTIVI SPECIFICI DI APPRENDIMENTO

 CONOSCENZE

– L’argomento cooperazione e solidarietà affrontato a livello internazionale, nazionale e locale;

– associazioni e onlus che operano nel proprio territorio (Avis, Aido, Croce Rossa, Arché, Bucaneve, Agesti, …);

– termini specifici dell’argomento: solidarietà sociale, associazionismo, cooperazione, onlus e ong.

ABILITÀ

– Ricavare informazioni implicite e esplicite dai testi letti;

– usare manuali e altre fonti per trarre informazioni;

– rielaborare le informazioni apprese da varie fonti  e servirsene per produrre un testo informativo;

– avvalersi dei termini appresi durante le produzioni orali/scritte;

– trovare immagini che completino/arricchiscano/esemplifichino il proprio elaborato scritto.

PREREQUISITI

Il possesso dei prerequisiti sarà verificato tramite attività didattiche di poco precedenti l’inizio del progetto

CONOSCENZE

– Caratteristiche linguistiche e testuali di un articolo di giornale;

– modalità di conduzione di un’intervista;

– alcuni programmi di videoscrittura;

– alcune modalità di ricerca sul web.

ABILITÀ

– Preparare e condurre un’intervista;

– usare alcuni programmi di videoscrittura;

– condurre ricerche sul web.

ATTIVITÀ

FASE 1. Presentato alle classi il progetto, i docenti formano i gruppi di lavoro e consegnano a ciascuno di essi una lista di domande sul mondo delle associazioni e del volontariato al fine di sondare le conoscenze pregresse degli studenti (All. 1).
Questi, dopo aver riflettuto e risposto alle domande all’interno del proprio gruppo, discutono collettivamente le risposte, confrontando le informazioni emerse con quelle fornite dai docenti.

FASE 2. Organismi internazionali. I gruppi di studenti svolgeranno una breve ricerca sulla storia del volontariato (da religioso a laico), sulle onlus, sulle ong e sui più importanti organismi internazionali: FAO, UNHCR, UNESCO, …, e compileranno la scheda di sintesi fornita dai docenti (All. 2 Scheda di analisi e valutazione del sito visitato)

Scheda di sintesi

definizione:

esempi:

FAO: Organizzazione dell’Alimentazione e dell’Agricoltura

Immagine

sito internet: www.fao.org

sede:

Viale delle Terme di Caracalla
00153 Rome, Italy
Telephone: (+39) 06 57051
Fax: (+39) 06 570 53152
Email: FAO-HQ@fao.org

Mandato della FAO:

L’Organizzazione delle Nazioni Unite per l’Alimentazione e l’Agricoltura è un’agenzia specializzata delle Nazioni Unite con il mandato di aiutare ad accrescere i livelli di nutrizione, aumentare la produttività agricola, migliorare la vita delle popolazioni rurali e contribuire alla crescita economica mondiale. La FAO lavora al servizio dei suoi paesi membri per ridurre la fame cronica e sviluppare in tutto il mondo i settori dell’alimentazione e dell’agricoltura.

UNICEF:

UNESCO:

OMS:

UNHCR:

WFP:

ECHO:
ONG

definizione:

 esempi:

ONLUS – NON PROFIT

definizione:

 esempi:

VOLONTARIATO LAICO

definizione:

esempi:

VOLONTARIATO RELIGIOSO

definizione:

esempi:

• FASE 3. Socializzati i risultati delle ricerche effettuate, i docenti presentano l’associazione AGESTI di cui viene letto e discusso insieme lo statuto.

Gli studenti, in seguito, visitano il sito dell’associazione soffermandosi sulla lettura del concorso fotografico ‘Gesti d’amore..in un click’; dopo aver commentato, insieme alle classi, il bando del concorso e chiarito eventuali dubbi o perplessità, i docenti chiedono ai gruppi di lavoro di cercare sul web una o più immagini esplicative del tema del concorso adatte a corredare l’articolo sul concorso fotografico.

Gli studenti svolgeranno l’esercitazione di lettura e comprensione ‘Gli obiettivi del nuovo millennio’ (All.3e raccoglieranno i dati che riterranno significativi ai fini della scrittura dell’articolo.

• FASE 4.  La comprensione del testo è corredata di domande in modalità INVALSI che gli studenti hanno svolto come lavoro domestico (All. 4)1. In classe i docenti correggono l’esercitazione svolta  dagli studenti spiegando loro gli eventuali errori commessi e sottolineando le sfumature lessicali che differenziano le risposte multiple.

Dopo la correzione, gli studenti, individualmente, rielaborano i dati raccolti dalla lettura ‘Gli obiettivi del nuovo millennio’ seguendo la struttura delle 5 W e immaginando di dover scrivere un articolo giornalistico sull’argomento.

VALUTAZIONE

Le due prove di verifica: formativa e sommativa, hanno fornito elementi di valutazione per i singoli alunni.

Si sono fissati anche dei precisi criteri per esprimere la valutazione della verifica sommativa.

Negli allegati 56-78sono presentati alcuni prodotti realizzati dagli studenti.


  1. G. Dolcini, Esercitazioni per le prove nazionali di Italiano, Gruppo Editoriale Raffaello, 2010 

I commenti sono chiusi