Migliorare la didattica per renderla inclusiva. Un convegno internazionale

di Maria Caterina Vittori

Quando all’inizio di un anno scolastico i docenti si trovano a contatto con la realtà delle classi in cui operano, molteplici sono i problemi che devono affrontare per rendere efficace la loro azione didattica, viste le numerose differenze esistenti tra gli alunni. La complessità di una classe per la presenza di alunni stranieri, di alunni con disabilità e con bisogni educativi speciali, unita alla naturale variabilità individuale nell’apprendimento, richiede una didattica di qualità per valorizzare le differenze e consentire a ciascuno di sviluppare al meglio le proprie potenzialità.

 

Qualità integrazione

 

La didattica, oltre ad essere di qualità, deve divenire sempre più inclusiva, cioè capace di individuare e riconoscere le diversità esistenti tra i ragazzi e di offrire metodologie innovative, strumenti diversificati e occasioni di personalizzazione e individualizzazione che facilitino l’apprendimento di ciascun alunno.
Aiutare i docenti a costruire una Didattica Inclusiva è una delle finalità del Convegno Internazionale La qualità dell’integrazione scolastica e sociale, che il Centro Studi Erickson organizza quest’anno e che dal 1997 rappresenta un importante appuntamento per chi opera in ambito scolastico e negli altri settori che si occupano di integrazione sociale.
Il convegno è strutturato in tre sessioni plenarie e in 84 workshop pomeridiani di approfondimento su tematiche inerenti l’educazione, l’integrazione scolastica e sociale, la disabilità, le difficoltà di apprendimento, le metodologie didattiche innovative, le nuove tecnologie e la scuola digitale.
Oltre alle relazioni di illustri esperti dei vari settori affrontati, si prevedono anche spazi per la presentazione di esperienze educative e didattiche di integrazione e inclusione che hanno dimostrato la loro validità nell’applicazione “sul campo”.

Ulteriori informazioni sul Convegno si possono trovare sul sito:  http://www.convegni.erickson.it/qualitaintegrazione2013/.

Per chi volesse approfondire il tema dei Bisogni Educativi Speciali (BES), molte altre informazioni su materiali e metodologie didattiche si possono trovare sul sito http://www.erickson.it.

I commenti sono chiusi