Dècouvrir ma ville

Unità di apprendimento di Francese per la classe seconda
di Marina Bruno

Compito unitario. Dopo una fase di ricerca, gli alunni realizzeranno un percorso sul proprio territorio, cartaceo o multimediale, che abbia come obiettivo quello di descriverlo nei suoi punti di forza.

Competenza. Imparare ad imparare

Obiettivi di apprendimento.

  • Descrivere o presentare persone o condizioni di vita
  • Scambiare informazioni in situazioni quotidiane

Obiettivi formativi. L’alunno:

  • lavora in gruppo per ricercare informazioni;
  • condivide idee;
  • utilizza la lingua per presentare contesti noti.

Attività laboratoriali

Introduzione. Lo scorso anno una mia classe ha partecipato ad un concorso nazionale promosso dal Ministero dei Beni e delle Attività culturali e del Turismo e dal MIUR. Oggetto del suddetto concorso è stato (ed è tuttora) l’articolo 9 della costituzione (per maggiori informazioni vi rimando al sito http://www.articolo9dellacostituzione.it/) La classe ha prodotto un video in cui veniva presentato in L2 e in italiano un bene artistico del proprio territorio. Oltre ai dati storici e culturali, i ragazzi erano invitati, anche, a riflettere sulle possibilità di sviluppo economico e di impiego che il sito prescelto avrebbe potuto offrire ai giovani. L’esperienza ha molto coinvolto i ragazzi ed è stata per me spunto per costruire questa Ua.

Fase 1. Brainstorming. La classe sarà, da subito, divisa in gruppi. Ad ogni gruppo verrà assegnato un monumento celebre della capitale francese con il compito di trovare le informazioni utili a riempire la tabella proposta di seguito:

NOMPYRAMIDE DU LOUVRE
AN DE RÉALISATION
RÉALISATEUR
ARRONDISSEMENT
FONCTION

 

Fase 2. Produzione orale. I membri dei gruppi dovranno, a questo punto, condividere le informazioni trovate attraverso frasi semplici come quelle riportate nell’esempio.

C’est la pyramide du Louvre

Le rélisateur est un architecte et il s’appelle Leo Ming Pei

C’est du 1989

Elle se trouve dans le 1er arrondissement

Elle la fonction de couvrir l’entrée au musée

Per facilitare il lavoro, l’insegnante potrebbe distribuire un breve test con frasi da completare. Questo, ovviamente, dipende del livello della classe e dalla eventuale presenza di alunni con BES la cui partecipazione potrebbe risultare in questo modo più agevolata.

Esempio

C’est ……………………………………..(nom du monument)

L’architecte/artiste est …………………………………(nom et prénom de l’architecte/artiste)

C’est du …………………………….(année de réalisation)

Elle/ il se trouve (au)  ………………………………………. (indiquer la rue ou si il/elle se trouve au centre ville)

Elle/il a la fonction de…………………………………………….

 

Fase 3. Ricerca. Una volta concluse le prime due fasi, la classe continuerà ad essere divisa in gruppi. In un primo momento verrà loro proposta un’attività di brainstorming con cui individuare i monumenti o luoghi notevoli del loro paese/città. Condivideranno le loro proposte con la classe e insieme all’insegnante decideranno su quali soffermare la loro attenzione.

Fase 4. Ricerca. Ad ogni gruppo verranno assegnati uno o due monumenti/luoghi notevoli e, utilizzando la tabella proposta nella fase 1, dovranno cercare informazioni utili a realizzare una semplice presentazione come quella prodotta nella fase 2.

NOM
AN DE RÉALISATION
ARCHITECTE/ARTISTE
LOCALISATION
FONCTION

Esempio

C’est ……………………………………..(nom du monument)

L’architecte/artiste est …………………………………(nom et prénom de l’architecte/artiste)

C’est du …………………………….(année de réalisation)

Elle/ il se trouve   ………………………………………. (indiquer la rue ou si il/elle se trouve au centre ville)

Elle/il a la fonction de…………………………………………….

La presentazione non sarà solo orale questa volta, ma anche scritta e, una volta messa insieme a quelle elaborate dagli altri gruppi, costituirà il testo del video che i ragazzi realizzeranno sul proprio territorio.

Verifica, valutazione, monitoraggio.
Monitoraggio. L’insegnante darà supporto linguistico in tutte le fasi della ricerca e si accerterà che tutti i componenti del gruppo partecipino adeguatamente alle attività proposte.
Verifica. Produzione scritta: tenendo conto di una scheda/tabella, i ragazzi dovranno scrivere o esporre oralmente la presentazione del monumento o luogo notevole indicato.
Valutazione. Accettabilità: l’alunno produce frasi semplici contenenti qualche errore grammaticale (max 2) e ortografico (max 1) che non compromettono il significato del testo prodotto sia a livello della lingua orale sia a livello della lingua scritta.
Eccellenza: l’alunno produce frasi semplici e corrette sia da un punto di vista grammaticale sia da un punto di vista ortografico. Dimostra di saper utilizzare la lingua in maniera personale ed appropriata, anche al di fuori degli schemi fissati in classe.

 Marina Bruno