Bisogni Educativi Speciali (BES), Disturbi Specifici di Apprendimento (DSA) e loro valutazione

di Piero Cattaneo

Presentiamo una nuova serie di slide preparate dal prof. Piero Cattaneo (Università Cattolica S. Cuore di Milano e Piacenza – Istituto Sociale di Torino) dedicate a un tema estremamente attuale: la gestione delle situazioni con Bisogni Educativi Speciali (BES), Disturbi Specifici di Apprendimento (DSA) e la loro valutazione. Anche in questo caso mettiamo a disposizione di docenti e dirigenti questi materiali come utili strumenti per impostare un percorso di aggiornamento e approfondimento.

L’esposizione può venire suddivisa in due parti (slide 2-4):
• La scuola nell’era dei BES
• Valutare e certificare le competenze

Nella prima parte:
• Si presenta innanzitutto il significato culturale e pedagogico dei Bisogni educativi speciali nel quadro normativo di riferimento, a partire dalla Direttiva Ministeriale del 27 dicembre 2012 (slide 6-9).
• Si passa poi alle “sette questioni” poste dalla normativa e assunte come chiavi di lettura della scuola inclusiva:
1. l’equità in relazione alla lettura dei bisogni educativi (slide 10-11);
2. la responsabilità pedagogico-didattica rispetto a una delega medico-clinica (slide 12);
3. il superamento della delega all’insegnante di sostegno e l’assunzione collegiale della responsabilità verso le situazioni di disagio (slide 13);
4. la personalizzazione e individualizzazione (slide 14). Si passano in rassegna gli elementi costitutivi e personalizzanti del Piano Didattico Personalizzato.
5. il coinvolgimento dell’istituzione scolastica nella politica dell’inclusione (slide 15-16). Si forniscono anche indicazioni sugli strumenti a disposizione delle scuole per perseguire la politica dell’inclusione: dal Piano Annuale di Inclusività al POF;
6. il monitoraggio e la valutazione (slide 17);
7. l’intelligenza territoriale, il ruolo dei CTS, delle reti territoriali e dei servizi sociosanitari territoriali (slide 18).

Nella seconda parte:
• si affronta il tema della verifica e della valutazione degli apprendimenti degli allievi con BES, anche chiarendo il significato di alcuni termini chiave: verifica, valutazione, validazione, certificazione (slide 19-22);
• si passa poi (slide 23-25) a una rapida rassegna degli stili di apprendimento e cognitivi;
• si presenta infine (slide 26) una interessante proposta di Sperimentazione nelle Scuole del Trentino.

Una bibliografia conclude la presentazione.

 Link

Presentazione – BES, DSA e loro valutazione

Allegato 1 – Le premesse pedagogiche, giuridiche e le indicazioni per l’utilizzo del Piani Didattici Personalizzati (PDP)
Allegato 2 – Un modello di PDP
Allegato 3 – Un modello di Piano Annuale di Inclusività

Nelle prossime settimane in questa sezione altri materiali curati dal prof. Cattaneo su:
• Valutare DSA con difficoltà

 

 

2 Comments:

I commenti sono chiusi