Acqua: preziosa risorsa a rischio

di Maria Caterina Vittori

Nel 1992 l’ONU ha istituito la Giornata mondiale dell’acqua (World Water Day) perché tutti gli Stati membri si impegnassero a promuovere attività concrete a difesa di questa preziosa risorsa. In occasione di tale ricorrenza, fissata per il 22 marzo, alle istituzioni nazionali e internazionali e alle organizzazioni non governative di tutti i Paesi è affidato il compito di sensibilizzare l’opinione pubblica sul valore dell’acqua e sulla necessità di un suo consumo responsabile per evitare una crisi idrica in tempi brevi.

giornata ambiente

Quest’anno il World Water Day assume un’importanza ancora maggiore perché il 2013 è l’Anno internazionale della cooperazione nel settore idrico: la sfida è favorire una maggiore cooperazione nella gestione delle acque, alla luce della crescita della domanda di questa risorsa, mettendo in evidenza le iniziative di successo.

Già oggi nel mondo più di una persona su sei (circa 894 milioni di esseri umani) non ha accesso a fonti di acqua potabile. Mentre un cittadino europeo consuma in media tra i 200 e i 250 litri di acqua al giorno, uno dell’Africa Sub-Sahariana arriva a stento a 20 litri. L’acqua, risorsa preziosa senza la quale la vita non sarebbe possibile sulla Terra, è sempre più scarsa. Entro il 2025 quasi due miliardi di abitanti del pianeta vivranno in regioni ad alto rischio di crisi idrica.

Una interessante iniziativa

Salva la goccia

Per sensibilizzare il maggior numero di persone sull’importanza della razionalizzazione dei consumi idrici, Green Cross Italia ha lanciato la campagna Salva la goccia, invitando per il 22 marzo i comuni, le istituzioni, le organizzazioni, le scuole e singoli cittadini sensibili alle problematiche ambientaliste a progettare azioni a tutela delle risorse idriche, a postarle sul proprio profilo Facebook e/o su Twitter (utilizzando l’hashtag #salvalagoccia) e a condividerle sulla pagina dedicata all’evento. Un contatore online presente sul sito www.immaginiperlaterra.it calcolerà quanti comportamenti sostenibili sono stati programmati e consentirà di conoscere in tempo reale il contributo a tutela della risorsa acqua fornito da chi aderisce all’iniziativa.

Spunti didattici. In ambito scolastico, oltre ad aderire alla campagna Salva la goccia, si possono avviare parecchie attività, non necessariamente legate solo alla Giornata mondiale, per far riflettere i ragazzi sull’attuale disponibilità di acqua a livello mondiale e sul contributo che ognuno di noi può fornire per la salvaguardia di questa indispensabile risorsa attuando comportamenti virtuosi.

In particolare:

● proporre il quiz Cosa sai sull’acqua? che consente di verificare se i ragazzi sono già informati sul problema del consumo idrico e leggere il foglio allegato con le risposte esatte per confrontarle con quelle fornite dagli alunni;

● leggere e commentare il Decalogo di Green Cross Italia per comprendere come i nostri gesti quotidiani influiscano sul consumo di acqua;

● rispondere online sul sito Green Cross al test Quanta acqua sprechi? per verificare come una piccola perdita possa influire sul consumo idrico;

● analizzare i comportamenti virtuosi suggeriti da chi ha aderito all’iniziativa.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

I commenti sono chiusi